Linea di prodotti

Innovativo sistema a pinze di serraggio WEH®

Collegamenti in pochi secondi

Spesso i collegamenti avvitati non sono veramente ermetici e causano perdite. WEH ha riconosciuto questo problema già 40 anni fa, sviluppando come soluzione il sistema a pinze di serraggio WEH®.
 
 
Le pinze di serraggio WEH® brevettate hanno rivoluzionato la tecnica dei collegamenti e offrono decisivi vantaggi:
  • Collegamento in pochi secondi SENZA avvitamento
  • Sicura e perfetta tenuta con un semplice innesto
  • Niente ulteriori ausili di tenuta
 
Risparmio di soldi e tempo!
Una semplice operazione e il collegamento senza perdite viene realizzato alla velocità di secondi. In questo modo, rispetto ai collegamenti avvitati si ottengono risparmi significativi di tempo e considerevoli riduzioni dei costi.
Niente dispendiose operazioni di avvitatura
Niente complessi dispositivi di collaudo
In più, è possibile rinunciare ai nastri in teflon e ad ausili come giraviti. Oltre al fatto che le articolazioni dell'utilizzatore non subiscono sollecitazioni e i costi sono ridotti, la produttività aumenta in modo significativo.
Un collegamento forte e sicuro
Il singolare sistema a pinze di serraggio sviluppato specificatamente da WEH interviene efficacemente sui collegamenti e resiste anche a sporco e impurità. L'usura del pezzo di collaudo è minima – grazie alla minore pressione superficiale esercitata sull'attacco a sfera.
Meccanismo originale a pinze di serraggio WEH®
Oggigiorno la maggior parte degli adattatori WEH®, come anche tutte le mandrini di rifornimento per carburanti alternativi, sono dotati di meccanismo a pinze di serraggio WEH®. È possibile scegliere adattatori con filettature, fori, raccordi per tubi e flessibili differenti.

I vostri vantaggi:

  • Collegamento in pochi secondi SENZA avvitamento
  • Niente avvitamento o svitamento dispendioso
  • Riduzione dei tempi di collegamento
  • Risparmio di tempo e costi
  • Aumento della produttività
  • Protegge le articolazioni dell’utilizzatore
  • Uso semplice e comodo

Back to Top